Mente e cibo

Nella nostra società, il cibo non ha solamente il valore nutritivo. Non è semplicemente qualcosa che ingeriamo per ricaricare il nostro corpo di energie, ma è qualcosa di più.

Il cibo è anche emozioni, sentimenti, sensazioni, socialità, relazioni… insomma, il cibo è anche mente. Il rapporto che abbiamo con il cibo influisce sulla nostra crescita e sulla nostra vita. Il mangiare influisce anche sull’idea che abbiamo di noi stessi e sul nostro corpo e, viceversa, la nostra immagine corporea influisce sul nostro comportamento alimentare.

Quando questa relazione con il cibo o con la nostra immagine corporea diventa patologica, possiamo arrivare ai disturbi del comportamento alimentare (anoressia, bulimia, binge-eating ecc.).

Comprendere e affrontare le problematiche, anche se piccole, che si pensano di avere con il cibo o con il proprio corpo può aiutare la persona non solo a evitare lo sviluppo di un disturbo del comportamento alimentare, ma anche a migliorare la qualità della propria vita.

Obiettivo del servizio è di migliorare la consapevolezza verso le proprie problematiche, comprendendo come affrontarle e quali risorse si possono utilizzare. Per le persone con obesità, diabete o che hanno subito operazioni bariatriche, l’obiettivo è di migliorare il loro rapporto con le direttive alimentari fornite da specialisti, di modo da poter evitare ricadute recidive.

Un altro obiettivo è di dare supporto psicologico a familiari di persone con Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) i cui cari stanno seguendo un percorso nei servizi predisposti alla cura e l’accoglienza di queste. In questa cornice, un altro obiettivo è di fornire strumenti migliori e nuove conoscenze sulle patologie del proprio caro per poter meglio affrontare la situazione attuale e, al contempo, aiutarlo nel suo percorso.

Servizi offerti

  • Valutazione diagnostica;
  • Consulenza psicologica;
  • Abilitazione e riabilitazione psicologica;
  • Analisi e percorso psicologico a persone che hanno un rapporto difficoltoso con il cibo;
  • Supporto a familiari di persone con Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA);
  • Psicoeducazione: legame tra cibo, cervello e mente.